Tradizioni sul matrimonio: eccone 5 originali da seguire!

Il matrimonio nel BelPaese è un evento senza dubbio molto sentito. Per questa ragione sono tantissime le tradizioni che si susseguono e si tramandano di generazione in generazione, rigorosamente da rispettare e salvaguardare.
Quali sono le tradizioni di cui stiamo parlando? Scopriamolo subito.

1. Lancio del bouquet

Il lancio del bouquet è sicuramente una tradizione sentita e molto diffusa in Italia. Consiste nel lancio del mazzo di fiori da parte della sposa ad un gruppo di invitate single o fidanzate radunate dietro di lei. La ragazza che riesce a prendere il bouquet ha una forte possibilità di sposarsi entro l’anno corrente. Un momento sicuramente sentito ma anche molto divertente per ospiti e non.

2. Mai guardare la sposa prima delle nozze

Un’altra tradizione importantissimi riguarda in questo caso lo sposo: pare, infatti, che porti davvero sfortuna per lo sposo guardare l’abito della sua partner prima del giorno del matrimonio. Per questa ragione si evita in tutti i modi possibili di far vedere l’outfit prima delle nozze. Inoltre, esiste anche un’altra usanza molto curiosa: la sposa non deve mai guardarsi allo specchio con indosso il vestito prima del fatidico momento. Tutt’al più, se non riesce a resistere alla tentazione, può farlo ma togliendosi rigorosamente qualche accessorio come una scarpa o un gioiello.

3. Si arriva al ricevimento in auto

Come arrivano gli sposi al luogo del ricevimento? Senza dubbio in auto. Il mezzo può essere nuovo, usato e acquistato presso concessionari di auto usate Lecce, Milano, ecc o prestato. La cosa più importante è che sia decorata con tantissimi nastrini e veli bianchi che ricordino l’outfit delle nozze e che il veicolo sia elegante ma al contempo molto estroso. Insieme a quest’uso, esiste anche la tradizione di suonare il clacson alla fine della cerimonia: pare, infatti, che sia utile per scacciare gli spiriti maligni e la sfortuna da questa nuova vita da vivere in due.

4. Qualcosa di vecchio, nuovo, blu

È un’altra tradizione diffusissima che non si può non rispettare: ogni sposa deve indossare il giorno delle sue nozze qualcosa di blu come riferimento alla purezza; di vecchio, che rievochi la vita che si sta lasciando alle spalle e di nuovo, che simboleggi la nuova vita che sta per iniziare.

5. Ne di Venere né di Marte…

È un’altra usanza molto comune e che desta spesso molte preoccupazioni: mai sposarsi di Martedì e di Venerdì perché pare portino davvero tanta sfortuna e che presagiscono una precoce fine del matrimonio. Per cui, meglio evitare di celebrare le nozze in questi due giorni, al fine di non avere “problemi”!

Lascia un commento