Matrimonio, quali sono gli accessori per la sposa

Essendo, assieme allo sposo, la protagonista più attesa del matrimonio, su cui gli sguardi di parenti ed amici invitati ricadranno, la sposa dovrà prestare molta attenzione al proprio abbigliamento. Esso infatti dovrà seguire i suoi gusti, tuttavia sarà anche oggetto di commenti e giudizi, come sempre accade in occasione di questi eventi. L’abbigliamento sarà quindi il frutto di accurate ricerche nei tanti negozi adibiti alla vendita abiti da sposa a Roma o nelle località migliori o più fornite. Oltre al vestito, sempre più importanza tuttavia sta avendo una scelta azzeccata degli accessori da abbinare a questo. Accessori che possono essere di vario genere e che arricchiscono un abito e la bellezza estetica della sposa. Vediamo quali sono quelli più utilizzati o richiesti al giorno d’oggi.

Classico accessorio, visto spesso nei film ma poco utilizzato nella realtà, è il velo. Ne esistono di tanti tipi: da quello di tulle a quello bordato di pizzo o raso o in chiffon con perline. Naturalmente, il suo colore deve essere abbinato a quello dell’abito da indossare. Alcune spose amano anche portare dei cappelli. Questi si possono utilizzare nelle cerimonie civili, mentre in quelle religiose non è permesso. Generalmente, il cappello migliore per questo evento è quello a falde larghe, che abbiglia bene la sposa, purché non ne nasconda troppo il viso.

Un accessorio raffinato ed elegante sono i guanti. Anche di questi ne esistono di vari generi: di raso o a rete e poi corti (per abiti con maniche lunghe), al gomito (per quelli a manica corta) e lunghi (per vestiti senza maniche). Spesso sono utilizzati per i matrimoni molto formali, tenendo conto poi che essi devono essere sfilati una volta in chiesa. Per quanto riguarda invece i gioielli, quelli da indossare il giorno del matrimonio devono essere proprio pochissimi e non appariscenti. Si può portare una sobria collanina, mentre sono vietati anelli vari, in quanto la protagonista assoluta dovrà essere la sola fede nuziale. Ampia libertà di scelta invece per gli orecchini, purché poco vistosi.

Un altro accessorio che aggiunge eleganza alla sposa è la borsetta, permessa solo tuttavia nei matrimoni civili, mentre è vietata in quelli religiosi. Questa è molto utile per custodire poche cose ma indispensabili, come salviettine, fazzolettini o una piccola trousse per il trucco. Anche in questo caso, il colore della borsetta deve essere abbinato a quello dell’abito. Importanti poi sono anche calze e lingerie. Le prime non devono essere trasparenti o, all’opposto, troppo coprenti. Inoltre devono essere fini ed eleganti ed abbinarsi alla tonalità del vestito e delle scarpe da sposa. La lingerie invece dovrà essere comoda, ma al tempo stesso vestibile e non farsi notare, soprattutto con abiti molto aderenti. Un reggiseno non troppo evidente va bene, per esempio, per abiti con scollatura, mentre gli slip, avvolgenti o sgambati, dovranno essere scelti in base al tipo di vestito.

Lascia un commento